Anno scolastico 2020-2021 - nuove modalità per servizi e concessione spazi - COMUNE DI VILLASANTA (MB)

archivio notizie - COMUNE DI VILLASANTA (MB)

Anno scolastico 2020-2021 - nuove modalità per servizi e concessione spazi

 

 

ANNO SCOLASTICO 2020-2021 - MODALITÀ DI RIAVVIO DEI SERVIZI EDUCATIVI E DELLA CONCESSIONE DEGLI SPAZI

In vista dell’inizio dell’anno scolastico 2020-2021, da diverse settimane l’Amministrazione Comunale ha avviato una serie di approfondimenti e confronti con gli enti territoriali coinvolti rispetto ad alcuni temi essenziali:

  • le modalità di riavvio dei servizi educativi e scolastici
  • le modalità di concessione in uso delle strutture sportive annesse agli edifici scolastici di proprietà comunale.

I risultati di questa attività sono legati anche a informazioni da parte dell’autorità scolastica: il piano di utilizzo delle strutture (ivi comprese le palestre), l’orario di inizio e fine delle lezioni per ciascun ordine di scuola, lo scaglionamento degli orari di entrata e di uscita degli studenti, la definizione dei necessari protocolli di sicurezza.

Pur in un contesto straordinario e caratterizzato ancora oggi da incertezza normativa, l’Amministrazione Comunale, in accordo con l’IC Villasanta, ha ritenuto di non poter più attendere nuove disposizioni governative e di dover fornire le indicazioni di massima per la ripresa agli utenti dei servizi comunali dell’infanzia e dello sport. Questo per consentire alle famiglie di organizzare con ragionevole tranquillità il rientro al lavoro a settembre.

 

ASILO NIDO COMUNALE

Gli uffici comunali e il personale del nido stanno progettando la riapertura dal prossimo 31 agosto prevedendo l’accoglienza dei bambini re- iscritti a partire dal 3 settembre. L’orario, part-time o full time, sarà definito in relazione alle esigenze delle famiglie che in questi giorni vengono contattate per sondarne le necessità. Il rapporto educatore/bambino sarebbe di 1/5 e verrebbero adottate le procedure stabilite dalle ordinanze e dalle linee guida per le attività estive.

Per quanto riguarda i nuovi iscritti, il loro inserimento potrebbe avvenire dal mese di ottobre. È stato richiesto un sopralluogo presso la struttura alla presenza di RSPP (Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione) e RLS (Rappresentante Lavoratori per la Sicurezza) per ulteriori accertamenti rispetto alla possibile capienza del nido e alle regole di uso e gestione degli spazi chiusi e aperti.

Su questo iter tuttavia pesano ancora importanti incognite. Le attività educative per la fascia 0-3 anni sono normate a livello statale e regionale. Ad oggi non esiste autorizzazione alla riapertura e non esistono indicazioni normative che consentano di comprendere le ricadute dell’emergenza sanitaria sugli standard strutturali e gestionali (capienza, rapporto educatori/bambini, protocollo di sicurezza per i lavoratori addetti…). Questa incertezza non permette, al momento, di fornire risposte definitive alle famiglie e a tutti i soggetti gestori rispetto alle modalità di ripartenza dei servizi.

 

SCUOLE DELL’INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA

SPAZI SCOLASTICI

Lo scorso lunedì 27 luglio si è svolto un ulteriore sopralluogo nei plessi del territorio da parte del RSPP scolastico, alla presenza della Dirigente Scolastica e dei referenti tecnici e politici dell’Amministrazione Comunale.

In base ai dati comunicati dal RSPP scolastico, si può ragionevolmente ritenere che non sia necessario individuare altre e diverse sedi scolastiche. In relazione a quanto verificato rispetto al rapporto tra il numero degli alunni e le dimensioni delle aule, potrebbe essere sufficiente il trasferimento di 5 classi dalla scuola primaria “A. Oggioni” alla scuola primaria “A. Villa” e di 2 classi dalla scuola primaria “A. Villa” alla scuola primaria “A. Oggioni”.

 

SERVIZI DI PRE E POST SCUOLA

Non è oggettivamente possibile attivare il servizio di pre e post scuola prima del mese di ottobre. Questo in considerazione della mancanza, anche in questo caso, di puntuali indicazioni normative riguardo alle modalità di organizzazione e gestione dei servizi, dell’incertezza circa gli orari scolastici e gli spazi a disposizione.

 

RISTORAZIONE SCOLASTICA

Il soggetto concessionario della gestione (Pellegrini SPA) è pronto a ridefinire i menù, a fornire lunch-box se necessario, a somministrare i pasti nelle aule, sia in mono che in multi-porzione, con materiale lavabile o monouso.

Al momento tuttavia non è possibile affermare con certezza come e quando verrà avviato il servizio in quanto tali elementi sono correlati alla concreta organizzazione scolastica, in fase di definizione.

 

ASSISTENZA EDUCATIVA SCOLASTICA

Gli uffici comunali stanno lavorando per garantire la presenza degli educatori sin dal primo giorno di scuola, dopo avere raccolto le numerose richieste di erogazione del servizio.

 

CONCESSIONE IN USO ALLE SOCIETÀ SPORTIVE TERRITORIALI DELLE STRUTTURE SPORTIVE ANNESSE ALLE SCUOLE

Si ritiene opportuno, nella situazione attuale, informare le ASD che la concessione in uso degli spazi/palestre sarà possibile a partire dalla fine del mese di settembre/inizio mese di ottobre, salvo il subentrare di condizioni migliorative.

 

Tale uso potrà avvenire solo al termine delle attività didattiche e previa adozione da parte di ciascuna ASD di:

  • specifico protocollo di sicurezza che dovrà essere comunicato per successiva valutazione al RSPP comunale;
  • impegno a provvedere in autonomia allo svolgimento delle operazioni di pulizia con le modalità previste dalla normativa vigente.

Si prevede la necessità di rivalutare le procedure, i criteri, le tariffe di utilizzo degli spazi e le modalità di contribuzione dell’Amministrazione Comunale in relazione al quadro concreto che si verrà a delineare.

 

 

L’Amministrazione Comunale


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (20 valutazioni)